Progetto Socrate

 \"\\"\\\\"\\\\"\\"\"

SOCRATE - SOluzioni intelligenti per la siCuRezzA delle sTradE

 \"\\"\\"\"

POR Campania FESR 2014/2020 O.S. 1.1 Az. 1.1.4 Avviso per la selezione della Piattaforma tecnologica di filiera - Mobilità sostenibile e sicura

Piano C – Piano progettuale per il sostegno alla sperimentazione dei modelli e a progetti di innovazione derivata - CUP B32C18000260007

 

Il progetto di innovazione SOCRATE mira allo sviluppo e validazione di un sistema integrato in grado di migliorare i livelli di sicurezza attiva e passiva della viabilità attraverso i seguenti elementi caratterizzanti:

  • lo sviluppo, industrializzazione e validazione in ambiente reale di una barriera di sicurezza stradale Smart nella duplice accezione di sostenibile e intelligente;
  • lo sviluppo e la validazione in ambiente reale di un dispositivo integrato di monitoraggio dell’infrastruttura stradale attraverso sistemi di acquisizione dello stato della stessa mediante sensoristica avanzata (telecamere, laser etc) bordo auto e successiva elaborazione dei dati e delle immagini con algoritmi di AI finalizzata sviluppo di sistemi di early warning e di comunicazione ai portatori di interesse;
  • lo sviluppo e implementazione di un gateway di comunicazione veicolare che si interfacci con la sensoristica intelligente della barriera e con il dispositivo di bordo vettura tramite protocolli emergenti atti a garantire l’affidabilità, la veridicità, la sicurezza e l’elaborazione dei dati, organizzando gli stessi in una struttura di big data e comunicandoli alla piattaforma Borgo 4.0 per la gestione centrale delle informazioni;
  • la creazione di un Digital twin associato ai sistemi di monitoraggio in grado di garantire la gestione del sistema infrastrutturale viario secondo il paradigma delle smart road. Il sistema prevede la realizzazione di un modulo I-BIM da integrare nella piattaforma Borgo 4.0 in grado di captare gli “input esterni”, che grazie ad algoritmi basati su logiche AI, istruzioni e protocolli di controllo, segnali forniti dai sensori di monitoraggio diffusi sul sistema reale (ponti, gallerie, versanti) ed altri oggetti eventualmente interagenti, sarà in grado di riprodurre l’evoluzione del sistema e simulare, fino a prevederne, il comportamento.